Emergenza freddo: Vaticano e Comunità di Sant’Egidio aprono la Chiesa di San Calisto ai clochard

La Comunità ha anche avviato una raccolta di coperte in tutta Italia da consegnare ai senza fissa dimora

pubblicato il 14/01/2017 in Attualità da Tino Colacillo
Condividi su:
Tino Colacillo

Le temperature polari stanno mettendo a dura prova la vita dei tanti senza tetto che vivono ai margini delle città italiane. E molti di loro, come testimonia la triste conta di questi giorni, spesso non superano le notti gelide e muoiono per assideramento. L’ultimo caso ieri a Roma dove una donna di 53 anni è probabilmente morta per il freddo mentre dormiva in una roulotte dismessa in zona Tor Marciana.

E proprio per aiutare i clochard in difficoltà, il Vaticano e la Comunità di sant’Egidio hanno messo a disposizione dal 7 gennaio la Chiesa di San Calisto, in zona Trastevere, come dormitorio. Al momento sono circa trenta le persone ospitate che possono accedere alla Chiesa tra le 20 e le 22 e cenare nella vicina mensa di Via Dandolo. Al mattino gli ospiti lasciano la Chiesa verso le 8 e i volontari della Comunità sono  impegnati ad aiutarli anche per problemi sanitari o a trovare soluzioni meno transitorie.

La decisione di aprire i luoghi di culto e i dormitori della Chiesa era stata fortemente voluta da Papa Francesco il quale aveva autorizzato l’Elemosineria del Vaticano, guidata da mons. Konrad Krajewski, a mette a disposizione 24 ore su 24 i dormitori, auto e sacchi a pelo per la notte.

In questi giorni la Comunità di Sant’Egidio è anche impegnata nella raccolta di coperte da dare alle persone senza fissa dimora.

In questi giorni di freddo – scrive la Comnità - in tanti hanno risposto con generosità all'appello che abbiamo lanciato per riscaldare le notti di chi dorme al freddo rischiando spesso la vita. Ma il freddo continua e noi anche! Ogni sera in diverse città d'Italia partono gruppi di persone con coperte e bevande calde che vengono distribuite alle persone senza dimora.”

Da qui l’appello: “Per chi vuole contribuire riportiamo qui sotto indirizzi e orari dei centri di raccolta. La pagina è in continuo aggiornamento. Chi vuole unirsi a noi può scrivere a info@santegidio.org”. 

Nel seguente link è possibile individuare i luoghi dove consegnare le coperte: Comunità di Sant'Egidio - Luoghi raccolta coperte

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password