Campobasso: raggiunti i 300 cani isolati nella neve. L'emergenza ora è liberare tutti i box dalla neve

L'Associazione Protezione Animali di Campobasso lancia un appello a chiunque sia disponibile per l'emergenza

pubblicato il 08/01/2017 in Attualità da Tino Colacillo
Condividi su:
Tino Colacillo

Dopo due giorni di isolamento gli otre 300 cani del ospitati nel canile comunale di Campobasso, situato nella frazione di Santo Stefano, sono stati raggiunti. A causa dell'imponente nevicata i volontari  sono stati impossibilitati a raggiungere gli animali per quasi due giorni i quali sono rimasti così esposti al freddo, senz'acqua ne cibo.

Gli animali sono stati raggiunti grazie all'impegno dei volontari e dei dipendenti dell'azienda comunale SEA i quali sono arrivati al canile con l'impiego della turbina, dei mezzi spazzaneve e di camminate tra la neve e il vento gelido.

L'emergenza più grave è passata ma i volontari contattati ci hanno riferito che al momento la situazione è critica e servono volontari per liberare dalla neve i box dove sono ospitati i cani. Erica, una delle volontarie presenti al momento nella struttura riferisce la situazione la momento è "allucinante" visto che per ora sono riusciti a "liberare solo i box più esterni e che bisogna ancora scavare a mano per liberare quelli più interni le cui porte sono bloccate dalla neve" e che i "cani raggiunti al momento stanno bene".

Quello che serve al momento, dunque, sono i volontari per liberare tutti i cani. A questo numero è possibile contattare, possibilmente via SMS, Erica dell' Associazione Protezione Animali Campobasso: 3924300588

(foto La Zampa.it - La Stampa)

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password