Moncalieri: Banca Intesa San Paolo allagata

Il centro contabile di Moncalieri di Banca Intesa San Paolo non è agibile a causa delle inondazioni

pubblicato il 26/11/2016 in Attualità
Condividi su:

Questa la situazione di Banca Intesa San Paolo in relazione alla situazione di emergenza maltempo che ha colpito in modo pesante il complesso di Moncalieri, delineata  oggi dall’Unità di Emergenza del Gruppo Intesa Sanpaolo  poichè la piena sta ancora defluendo  nelle strade circostanti la situazione è ancora critica.
      

   Edificio A: nessun danno ai piani alti. Allagato il piano terreno per circa 1 metro di acqua comprese la cabina elettrica che serve i fabbricati A, B, C,D, E e le centrali di condizionamento del palazzo;
·         Edificio B: nessun danno ai piani superiori.  Allagato il piano terreno per circa un metro e completamente allagato l’interrato che ospita le centrali di condizionamento. Gli uffici del piano terreno non sono agibili e necessiteranno di  interventi di ripristino importante con anche integrale sostituzione degli arredi e degli apparati telematici;
·         Edificio C: allagato completamente il piano interrato e parzialmente il terreno. L’asilo non potrà aprire nel breve periodo;
·         Edificio D: allagato il piano terreno per circa 30 cm. Occorre sostituire tutti i pavimenti galleggianti che sono esplosi per la spinta dell’acqua
·         Edificio E: allagata la mensa ed il bar per circa 5 cm di acqua, completamente allagato il piano interrato. La mensa ed il bar non potranno aprire nel breve periodo.
·         Edificio F: nessun danno al piano terreno ed alle sale Ced; allagato l’interrato per circa 2 metri di acqua
·         Guardiola ingresso: allagata per circa 20 cm

Alla luce di quanto sopra, considerati gli ingenti danni alle cabine elettriche ed alle centrali di condizionamento degli edifici A, B, C,D, E l’utilizzo degli uffici di Moncalieri sarà inibito almeno per tutta la settimana prossima.


Sarà quindi necessario prevedere lo smistamento delle risorse presso le sedi (e anche le filiali) presenti a Torino ed eventualmente a Milano. Per tutto il periodo di indisponibilità dei locali verrà autorizzato l’utilizzo del lavoro flessibile da casa, anche oltre alle 8 giornate mensili previste dalla normativa interna vigente.

A tal fine verrà fatta comunicazione a tutte le Strutture della banca che per il periodo di indisponibilità di Moncalieri verranno requisite tutte le sale riunioni presenti nelle sedi di Torino. Verrà richiesto alla Formazione di poter utilizzare le aule di formazione, sospendendo i corsi.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password