Rosy Bindi eletta alla presidenza della Commissione parlamentare Antimafia

Polemico il Pdl per il comportamento del Pd

pubblicato il 22/10/2013 in Attualità da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Rosy Bindi (Partito Democratico) è stata eletta presidente della Commissione parlamentare Antimafia. A suo favore 25 voti mentre 8 sono andati a Luigi Gaetti (Movimento 5 Stelle). Due sono state le schede bianche e una nulla.

Nell'ambito della stessa Commissione il deputato di Sinistra Ecologia e Libertà Claudio Fava, con 21 preferenze, ed il senatore del Movimento 5 Stelle Luigi Gaetti, con 7, sono stati eletti vicepresidenti. Eletti anche i due segretari: Angelo Attaguile, della Lega Nord, e Marco Di Lello, del Partito Socialista, entrambi deputati.

Polemico il Pdl che non ha preso parte, con i propri componenti della Commissione, alle operazioni di voto. "Ricordiamo -  hanno sottolineato i capigruppo di Camera e Senato Brunetta e Schifani - che negli ultimi mesi l'elezione degli organi della Commissione Antimafia ha subito numerosi rinvii a causa delle divisioni interne al Pd. La delegazione del Popolo della libertà non parteciperà ai lavori della Commissione per l'intera legislatura, denunciando con questo atto l'irresponsabilità del Pd ed affermando la necessità di avere alla presidenza di una Commissione così importante una personalità condivisa dall'insieme delle forze politiche''.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password