Università: quanto è utile un master per la ricerca di un lavoro?

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 15/03/2016 in Attualità da Susanna M.
Condividi su:
Susanna M.
2016

Viviamo in una società sempre più dinamica, la cui evoluzione ha spinto lo stesso mercato ad orientarsi verso mestieri e servizi del tutto nuovi, che richiedono alle volte titoli specifici e competenze ottenibili solo con un continuo aggiornamento. Ed è proprio in questa situazione che una semplice laurea potrebbe non bastare più: il mercato di oggi può offrire numerose opportunità a chi sappia coglierle, ma uno dei requisiti fondamentali da possedere è sempre più spesso l'aver conseguito un master di specializzazione. Parliamo dunque di un titolo di studio fondamentale per trovare il proprio posto all'interno del mercato del lavoro, e per poter ambire ad una posizione professionale che sia davvero in grado di premiare le competenze dell'individuo, e di garantirgli un sostanzioso contratto. Vediamo insieme tutti i motivi per cui dovreste conseguire un master per poter trovare un'occupazione.

Il peso del master sul curriculum

Un buon curriculum mira a promuovere tutte le nostre capacità: tuttavia ci sono competenze che valgono più di altre. Non mettiamo in dubbio che una laurea, seguita da un approfondimento personale, possa garantire un'ottima preparazione. Ma il master ha senza dubbio una marcia in più, sia da un punto di vista di professionalità e di apprendimento delle competenze, sia da un punto di vista di peso sul curriculum. Oggi, infatti, le aziende premiano in fase di colloquio chi può vantare il conseguimento di un master, essendo questo un titolo che permette di approfondire le conoscenze acquisite durante la triennale in maniera più specifica e di studiare con un approccio più pratico, quindi attraverso lavori di gruppo, esercizi e simulazioni che preparano lo studente all’inserimento in un’azienda.

Un master per migliorare la propria posizione lavorativa

Il master è un titolo di studio molto importante, anche per chi ha già un lavoro. Proseguire il percorso di studi con un master, infatti, significa migliorare le proprie competenze e poter ambire ad una posizione di maggior prestigio presso l'azienda in cui già si opera. Oppure, perché no, di guardarsi intorno per cercare una professione che sia più soddisfacente e remunerativa. Per le persone che vorrebbero conseguire un master e al contempo lavorare, potrebbe far comodo iscriversi ad un'università telematica come ad esempio l'Unicusano, i cui master hanno sede a Roma nella sede fisica dell’ateneo, nella quale ci si può recare per incontrare professori e sostenere esami. Le lezioni, invece, si possono seguire comodamente online 24 ore su 24, in modo tale da potersi organizzare secondo i propri impegni lavorativi.

L'importanza dello stage

Il master diventa un momento cruciale per la propria carriera professionale, soprattutto perché rappresenta un ottimo apri-pista al mondo del lavoro. Ogni corso di master, infatti, garantisce allo studente la possibilità di svolgere uno stage presso una delle aziende convenzionate con l'istituto, in modo tale da poter avere immediatamente un'occasione per dimostrare le proprie qualità, e per cercare di ottenere un contratto di lavoro al termine del periodo dello stage.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password