Pescara: dai lavori in golena spunta un'area archeologica

La scoperta fatta dal regista Alessio Consorte, ma le autorità non intervengono

pubblicato il 29/09/2015 in Arte e Cultura da Sara Gerardi
Condividi su:
Sara Gerardi

La scoperta effettuata a Pescara potrebbe rappresentare un nuovo impulso per la storia della città: reperti archeologici di epoca romana, forse dei magazzini, mentre procedono spediti i lavori per il disinquinamento del fiume nel tratto della Golena Nord. Tutto a gonfie vele, se non fosse per la denuncia inoltrata da Alessio Consorte, il registra del docu-film il Taghettatore che, sostiene che nel tratto dove è situato il circolo "La Canottieri", potrebbero trovarsi reperti archeologici di epoca romana.

Ho inoltrato due segnalazioni circa questa rilevante scoperta da me effettuata, grazie all'utilizzo di un georadar che ha confermato l'esistenza di scavi romani,  dal ponte di ferro a circa un metro dal fiume- dichiara Consorte- il problema è che entrambe sono state ignorate. La prima è stata effettuata il 27 Marzo alla Guardia di Finanza che l'ha girata alla Sopraintendenza, la seconda a Maggio, al Presidente del consiglio comunale Blasioli...Continua a leggere...

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password