Al Salone Internazionale del Libro di Torino con il Colonnello Gianfranco Paglia

L'ufficiale e MOVM alla 28° edizione della prestigiosa fiera letteraria

pubblicato il 13/05/2015 in Arte e Cultura da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Appuntamento al Salone Internazionale del libro di Torino, dove Il ministero della Difesa sarà presente alla XXVIII edizione con un'area espositiva ubicata presso il Padiglione 3 al Lingotto Fiere e dove il Ten. Col. Gianfranco Paglia sarà impegnato in un doppio intervento, previsto per domani 14 maggio.

Fitto di iniziative è il programma che tende a valorizzare il patrimonio storico-culturale custodito dalle Forze Armate: domani il Ten. Col. Gianfranco Paglia sarà dalle ore 10 alla presentazione del libro, di cui ha curato la prefazione, Un Uomo a Terra, scritto dal Ten. Col. Lunardi.

Nell' introduzione Gianfranco Paglia chiarisce il ruolo delle nostre Forze Armate nelle missioni di pace in cui sono coinvolte: non più legate ad un ideologia militarista, come è stato per tutto il secolo scorso, ma consapevoli di essere schierate in difesa della pace e delle libertà individuali. Un' analisi lucida che chiarisce il punto di vista dei protagonisti delle storie, i soldati italiani, che aderiscono alle volontà che la Nazione esprime. 

Nella sua prefazione la Medaglia d'Oro al Valor Militare chiarisce quanto i nostri uomini abbiano la consapevolezza nel difendere il diritto alla democrazia ed alla libertà non solo dei popoli sottoposti al crudele destino della guerra, ma anche, nel mondo della globalizzazione, dell'intero pianeta.

Nel pomeriggio alle 14 invece presenterà con Maurizio Piccirilli, autore di Ferita Afghana  - altra opera che si avvale della sua prefazione, il secondo libro che ha al centro le problematiche dei nostri militari impegnati nelle operazioni di Peace Keeping.
In questa introduzione Gianfranco Paglia si sofferma sui valori umani di cui i nostri militari sono portatori, nonché sulle tematiche della solidarietà e dell'onore che sono così forti e radicate nell'Esercito Italiano.

Storie umane che finiscono per diventare emblema di un modo di essere soldati che il mondo intero riconosce agli italiani con grande rispetto.

Vicende umane, storia e letteratura si incontrano ancora, questa volta al Salone Internazionale del Libro di Torino grazie all'impegno di uomini in divisa.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password