Tre italiani in concorso alla 71° Mostra del Cinema di Venezia

Roma. Presentata, ieri 24 luglio, la lista dei film in gara

pubblicato il 25/07/2014 in Arte e Cultura da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

Avrà inizio il 27 agosto e si concluderà il 6 settembre la 71° edizione della Mostra del cinema di Venezia. Oggi è stata presentata la lista dei film in gara, tra cui spuntano 3 nomi del cinema italiano: Francesco Munzi, Mario Martone e Saverio Costanzo. Tra la giuria internazionale, che assegnerà il Leone d'oro, ci sarà anche il famoso attore e regista di "Viaggi di nozze", Carlo Verdone.

Per il terzo anno a dirigere la mostra del cinema, che la scorsa edizione ha visto trionfare Gianfranco Rosi con "Sacro Gra", sarà Alberto Barbera, critico cinematografico italiano. Molti gli italiani fuori concorso tra cui Sabina Guzzanti con il film “La trattativa”, Davide Ferrario con “La zuppa del demonio” ed Edoardo De Angelis con “Perez”
Il 27 agosto, per l'apertura ufficiale, verrà proiettato il film di Alejandro Inarritu, “Birdman or the Unexpected Virtue of Ignorance” con Michael Keaton, Emma Stone, Naomi Watts e altri; a seguire  la cerimonia di apertura condotta da Luisa Ranieri.
Ospite anche Abel Ferrara che presenterà il suo "Pasolini" con Riccardo Scamarcio, Ninetto Davoli, Valerio Mastrandrea e Willem Dafoe.
In concorso Mario Martone gareggerà con il film “Il giovane favoloso”; “Hungry Hearts” invece è il titolo del film di Saverio Costanzo, con Alba Rohrwacher. Infine, sempre tra le opere italiane in concorso, “Anime Nere” di Francesco Munzi, un western ambientato ai giorni nostri e interpretato da Marco Leonardi e Peppino Mazzotta.
Tra i registi stranieri, che concorreranno al premio insieme a quelli italiani, Andrei Konchalovsky con il film “The Postman's White Nights” e David Gordon Green con “Manglehorn” i cui protagonisti sono Al Pacino e Holly Hunter. Grande attesa anche per i film di Fatih Akin, Shinya Tsukamoto e il documentario “The Look of Silence” di Joshua Oppenheimer.
Nella sezione Orizzonti ci saranno: “Senza nessuna pietà” di Michele Alhaique, con Pierfrancesco Favino, poi “Belluscone” di Franco Maresco.
Verranno proiettati anche 12 cortometraggi provenienti da tutto il mondo.
"Dal 28 maggio a oggi abbiamo visionato 1.800 lungometraggi e 1.600 cortometraggi", ha spiegato il direttore artistico del Festival Alberto Barbera.
Alla Mostra cinematografica saranno presentati documentari che raccontano il cinema, come quella del cinema italiano visto da Giulio Andreotti. Per la chiusura del 6 settembre il film protagonista del giorno sarà “Huangjin Shidai” di Ann Hui, presentato fuori concorso.
Una particolarità di questa edizione è il ricorrere frequente nei film del tema della guerra.
Dal 27 agosto al 6 settembre sarà possibile visionare i film in streaming su Mymovies.it nella sezione Orizzonti.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password