Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Lo sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni: "Encomiabile l'esperienza di 'Vibo, capitale italiana del libro'"

Redazione
Condividi su:

"Encomiabile. È sicuramente il termine che sceglierei se dovessi sintetizzare in una sola parola l'esperienza di 'Vibo, capitale italiana del libro' e, soprattutto, la coraggiosa direzione artistica di Piero Muscari, capace di coniugare grande professionalità e straordinaria passione.  È stato un onore avervi contribuito con la mia opera, 'Matusalemme Kid. Alla scoperta di un cuore bambino', edito da Edizioni Paguro".

È questo il commento dello sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni alla domanda culturale su Vibo Valentia, eletta Capitale Italiana del Libro 2021. Il titolo ancora per pochi giorni, ed esattamente fino al 19 maggio, quando al salone del libro di Torino lo cederà ad Ivrea. 

"Vibo è una città complessa dove o si vince insieme o si perde insieme, e per questa ragione ho voluto uno slogan che spero rimanga nella testa dei vibonesi di buona volontà. UNA STORIA DA VIVERE!" ha dichiarato lo storytailor Piero Muscari a pochi giorni dal passaggio di testimone.

Ricordiamo che Vibo Valentia era stata proclamata Capitale Italiana del Libro 2021 all’unanimità. Lo aveva comunicato al ministro della Cultura, Dario Franceschini, in diretta live sul sito del ministero, il presidente della giuria, Romano Montroni.

Istituita dal ministro stesso nel 2020, ai sensi della legge 13 febbraio 2020, n.15, l'assegnazione di Capitale Italiana del Libro a Vibo Valentia era stata possibile perché la città si era distinta per la qualità delle iniziative presentate, esposte con una chiarezza in cui si fondevano rigore ed entusiasmo: l’idea di base, era scritto nell’introduzione al progetto che aveva vinto, era di far entrare prepotentemente il libro nella vita delle persone.

Missione compiuta.

Marco Tullio Barbonisceneggiatoreregista e scrittore, nonché figlio d'arte di E.B. Clucher, era stato inserito tra i grandi nomi in calendario a Vibo Valentia - Capitale del Libro 2021. Era giunto in città a Novembre scorso, e il suo "Matusalemme Kid' molto apprezzato.

Della viva voce del Barboni avevano nell'occasione sicuramente colpito le tante ed entusiasmanti esperienze personali raccontate, che si sono inevitabilmente incrociate con alcuni tra i più grandi giganti del Cinema del nostro Paese: nomi come Totò, Sofia Loren, Vittorio De Sica... ma anche divi hollywoodiani come Gregory PeckWilliam Wyler o Clark Gable

 

Lisa Bernardini

Condividi su:

Seguici su Facebook