La scrittrice Silvia Alonso sabato 16 ottobre a Sanremo per firmacopie e incontrare il pubblico

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 15/10/2021 in Arte e Cultura da Redazione
Condividi su:
Redazione

L’autrice Silvia Alonso nella giornata di sabato 16 ottobre sarà a Sanremo presso la libreria Sanremo Libri, in Via Roma 91 per incontrare il pubblico e firmare le copie del suo primo chicklit "I love mammy in Montecarlo – Come sopravvivere a una vita glitter" (Genesis Publishing) e del giallo esoterico "L'Angelo veste Sado" (Brè Edizioni), classificatosi finalista al premio Nabokov 2020-2021 e che sta riscuotendo un ottimo successo.

 

I love mammy in Montecarlo – Come sopravvivere a una vita glitter

Non è facile sopravvivere a una vita glitter. Perché, come giustamente ricorda il proverbio, se l’abito non fa il monaco e una rondine non fa primavera, una rondine monegasca sul giusto abito già può candidarsi a icona chic dell’universo modaiolo. Un universo in cui si muove disinvolta e sagace la protagonista del romanzo, Sylvie Labella, brillante mamma italiana dall’ironia tagliente e dalla simpatia travolgente. Tranne il fatto che, tacco dodici a parte (l’unico a essere perfettamente sincronizzato con “la Città dei Glitter”), Sylvie si sente un pesce fuor d’acqua. Uno di quelli che ha difficoltà ad andare d’accordo persino coi pesci meno grossi del Museo Oceanografico, principale attrazione turistica della città. E così, tra avventure alla Sex and the City e ispirazioni in stile “Shopaholic”, dove non mancano di certo le gag divertenti e persino gli scontri con agguerrite nemiche, Sylvie e il suo amato bimbo Luchino ci portano per mano in una Montecarlo da sogno, la cui vita è fatta di feste fiabesche, boutique principesche e tanto fumo negli occhi, con poco arrosto di sincerità.

L'Angelo veste Sado

L’Angelo veste Sado è un cocktail micidiale, vi trovate vari ingredienti in grado di soddisfare il palato del lettore più esigente: il giallo, con i suoi intrighi, il morto, l’assassino, il poliziotto e l’investigatore esterno. Il BDSM, quello duro, crudo, fatto di dolore che muta in piacere. L’erotismo velato ma presente. La notte, il nero del buio che copre e rivela, che cela e protegge misteri che è meglio non conoscere. La Morte, pronta a spiegare le ali come un Angelo nero. Le Mistress, vere regine del piacere per chi cerca l’oltre. Il tutto agitato con sapienza da un’autrice colta, raffinata, ammaliante. Silvia Alonso vi avvolgerà nelle dotte spire di un serpente che vi porterà a girare le pagine con avidità, sperando di non sentire il sibilo di una frusta sulla vostra schiena. Fa male. Prima di donare piacere…

L’autrice

Pseudonimo di Silvia Aonzo, avvocato civilista milanese. Dopo la brillante formazione umanistica e una borsa di studio Erasmus a Parigi si specializza in diritto internazionale ed abbraccia giovanissima la carriera forense.

All’arrivo del primo figlio trova il coraggio per un’inversione di rotta, decidendo di lavorare come consulente legale solo part-time per coronare il suo sogno di dedicarsi alla scrittura e di prendere una seconda laurea in lettere. Sue passioni di sempre: il flamenco, la danza orientale, la mitologia, lo yoga e l’esoterismo.

Esordisce già molto giovane con le sue poesie (una delle quali, “Inverno africano” viene premiata da Alda Merini al Casello del Belgioioso - Pv-, nel 2009, concorso “Poesia dorsale”). Nel 2006 pubblica con Altrimedia Editore la favola poetica “Il morso del serpente”, dal quale trae la sceneggiatura per l’omonimo spettacolo danzato rappresentato al teatro La Scala della Vita, Milano con la partecipazione dell’amico scrittore Andrea g. Pinketts.

A dicembre 2019 esce per i tipi di Genesis Publishing il suo primo vero romanzo (un chicklit) “I love Mammy in Monte-Carlo – come sopravvivere a una vita glitter”. Con “L’angelo veste Sado” (Bre’ Edizioni, luglio 2021) si aggiudica la finale del Premio Nabokov 2020 per il romanzo inedito. “L’avvocato in guêpière”, ultimo suo lavoro, si aggiudica il secondo posto (Premio Giuria) al Festival del Romance Italiano (FDI) del 1 luglio 2021.

Sta attualmente lavorando ad altri romanzi anche per ragazzi, e a raccolte di favole”.

Altre pubblicazioni a cui ha collaborato con i suoi racconti: Aa.Vv. « Sulle ali della primavera » e  «Tenebrae- verso un mondo oscuro e ammaliante» (Genesis Publishing, aprile e ottobre 2020) «Halloween all’italiana 2020 », « Natale Horror 2020 », « Z di Zombie » (Letteratura Horror, ottobre e dicembre 2020; aprile 2021); « Avventure al volante » (Rudis Edizioni, marzo 2021), «Gente di Dante » (in pubblicazione), Antologia Premio Città di Grottammare (in pubblicazione), Storie di Donne, Premio Letterario Comune di Arco (in pubblicazione), « Diari in motocicletta » (Rudis Edizioni, giugno 2021),  «Fiabe della buonanotte » (Rudis Edizioni, luglio 2021).

Tra il 2020 e il 2021 i suoi racconti sono stati premiati ai seguenti concorsi di narrativa : Premio di poesia e narrativa Giovanni Bertacchi (finalista con « Solange »); Premio di letteratura al femminile Laurizia (3° posto con « cieli immensi »); Premio Metamorfosi (poesia finalista « Eros di stelle »); Premio Città di Grottammare (menzione d’onore per il racconto « Le sabbie mobili ») ; Contest Letterario L’Automobile (racconto « La doppietta »); Premio Internazionale Creati-Vita Inferno Dantesco (2° posto per « Ready Infernum Player ») ; Premio Storie di donne Comune di Arco (2° posto per « Street Bob striptease »); Premio Bukowski (finalista con la poesia « quello che le suore non dicono ») ; menzione speciale per la favola « La principessa serpente » al Premio Jean De La Fontaine.

Cura il proprio blog: www.silviaalonsowriter.com dove si occupa anche di recensioni di romanzi e film.

Fb: Silvia Alonso

Instagram: silviaalonsowriter

Instagram: langelovestesado_1

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password