E' scomparso Daniele Durante, re della Pizzica

pubblicato il 07/06/2021 in Arte e Cultura da Emanuele Gulino
Condividi su:
Emanuele Gulino

E' scomparso a 66 anni Daniele Durante, il 'genio' della Pizzica, direttore artistico della Fondazione La Notte della Taranta: è venuto a mancare nella sua casa a Lecce per un tumore con il quale combatteva da tempo, "una malattia che ha affrontato con coraggio e nel più stretto riserbo", comunica la Fondazione.
Lascia la moglie Francesca e i figli Caterina, Ernesto Niceta, Mauro e Flavio.
Era considerato il maggiore esperto di musica popolare del Salento, direttore artistico della Fondazione La Notte della Taranta dal 2016, è stato "l'anima" di molte edizioni del Concertone a partire dal 1998.
Nel 2010 collaborò con Ludovico Einaudi e i maestri concertatori Carmen Consoli, Raphael Gualazzi, Fabio Mastrangelo, Andrea Mirò e Paolo Buonvino.
Negli ultimi anni ha lavorato con Clementino e Enzo Avitabile.
Nella sua brillante carriera ha scritto brani indimenticabili della tradizione popolare con i suoi caratteristici arrangiamenti: Serenata, Luna Otrantina, Alla riva del mare, Pizzicarella, Suspiri.
E' stato definito come: "L'uomo che ha trasformato il folklore salentino in un genere riconosciuto e apprezzato in ogni parte del mondo", ha costruito un percorso "leggendario per la cultura popolare salentina fin dal 1975 quando, di ritorno da Londra insieme alla scrittrice Rina Durante, fondò il Canzoniere grecanico salentino". Sue le note della celebre Quistione Meridionale.
Nel 2014 ha scritto la canzone di impegno sociale "No TAP contro lo sfruttamento del paesaggio salentino e, nel 2015, Xylella, il brano che denuncia la morte degli ulivi pugliesi".

(Foto e fonte Ansa)

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password