DANIELE MARIOTTO PREMIATO ALLA 76MA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA CON IL "VENICE ULYSSES EXPERIENCE SPECIAL AWARD" PER LA COMUNICAZIONE

Al giornalista milanese il prestigioso riconoscimento nella cerimonia all'Hotel Excelsior al Lido

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 05/01/2020 in Arte e Cultura da Daniele Mariotto
Condividi su:
Daniele Mariotto

Se nel 2018 - in due distinte Cerimonie di premiazione, svoltesi a soli 12 giorni di distanza l'una dall'altra - gli erano stati conferiti prestigiosi riconoscimenti quali il Premio 'Letizia Isaia" per la comunicazione tramite "Social Media" (il 29 ottobre a Roma presso la Biblioteca della Camera dei Deputati) e - rispettivamente - il Premio Internazionale "Cristoforo Colombo" come Giornalista dell'Anno (il 10 novembre a La Spezia nelle Sale del Palazzo del Governo, sede della locale Prefettura e dell'Amministrazione Provinciale), negli ultimi mesi del 2019 Daniele Mariotto - esperto in strategie di comunicazione e marketing online, nonché Addetto/Stampa e consulente di primarie realtà nel settore aziendale e nel mondo professionale oltre che reporter "free lance" impegnato a seguire "sul campo" i più importanti eventi culturali ed artistici non soltanto a livello nazionale - si è visto assegnare l'autorevole "Ulysses Experience Special Award" nell'ambito della 76ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica a Venezia. Nella giornata di lunedì 2 settembre - a conclusione del Convegno dedicato al rapporto tra Festival cinematografici, Cineturismo e Film Commission, organizzato (per iniziativa di Daniele Urciuolo e Marianna Pignatelli) negli spazi dell' "Italian Pavilion" all'Hotel Excelsior al Lido - il professionista milanese è stato insignito del prestigioso Premio per le sue attività nel settore della comunicazione: il "Venice Ulysses Experience Special Award" 2019 ha inteso soprattutto rappresentare (nello specifico contesto in cui è stato assegnato) un riconoscimento all'impegno di Daniele Mariotto nella critica cinematografica e nella comunicazione in tale specifico ambito. Nel corso della stessa Cerimonia sono stati anche premiati tra gli altri - in virtù dei meriti acquisiti nei rispettivi contesti professionali - la giornalista "Sky" Daniela Del Prete (responsabile per la Campania della piattaforma televisiva satellitare), le giovanissime attrici e modelle Grazia Pignatelli e Françoise Preira, la stilista e "wedding planner" Letizia Dugo, la giovane scrittrice Arianna Frattini, la modella Anna Zanotti, lo stilista Guido Iezzi (in arte Sirdavid), le attrici Giovanna Rei e Chiara Vinci, l'attore Yari Gugliucci, la regista ed autrice Laura Luchetti. Un Premio speciale (accompagnato ad una particolare nota di merito) è stato inoltre assegnato alla giornalista, ed ex-parlamentare della Repubblica, Souad Sbai per l'impegno internazionale a difesa dei Diritti Umani ed a tutela della dignità della donna. Terminata la Cerimonia di consegna dei "Venice Ulysses Experience Awards", alcuni dei premiati - tra cui lo stesso Daniele Mariotto - sono stati protagonisti di un originale "flash mob" contro ogni forma di violenza o discriminazione sociale: muovendo dall'area di accesso all'Hotel Excelsior, il "social walk" (organizzato dalla vulcanica ed irrefrenabile Marianna Pignatelli) ha attraversato l'intera area riservata alla Mostra del Cinema transitando all'altezza del celeberrimo "Red Carpet" antistante il Palazzo delle proiezioni e percorrendo (sotto l'occhio vigile delle telecamere della Rai e suscitando la curiosità di addetti ai lavori, visitatori e turisti) buona parte del Gran Viale Santa Maria Elisabetta al Lido sino a raggiungere il maestoso Hotel Ausonia & Hungaria. Ospite d'onore al "flash mob" - al Lido - contro tutte le violenze anche la regista ed attrice Minuta Gabura (Presidente dell'Associazione Culturale "Luna Rossa"/"CineArt") la quale - due giorni prima - aveva ufficialmente presentato alla Mostra del Cinema (peraltro avvalendosi della collaborazione di Daniele Mariotto) il Progetto "Donne e Donne" dedicato al tema della difesa e salvaguardia dei diritti della donna a fronte di qualsiasi prevaricazione, maltrattamento o sopruso. Il film, nel quale la stessa Minuta Gabura è anche l'attrice co-protagonista, sarà in programmazione nelle Sale cinematografiche italiane a partire dai primi mesi del 2020. A partire dal tardo pomeriggio un esclusivo Gala di festeggiamenti, riservato ai premiati, presso l'Hotel Ausonia & Hungaria - organizzato con il contributo di "Campari" ("main sponsor" della 76ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia) - ha accolto tutti gli insigniti del prestigioso "Venice Ulysses Experience Award" in un frenetico alternarsi di brindisi e foto di rito, in cui ciascuno dei presenti ha avuto l'opportunità di concedere individualmente un'intervista al giornalista Andrea Fico e alla "troupe" della trasmissione televisiva "Dagal Social" - in onda sulle frequenze dell'emittente "Sky 903" - la quale nei giorni successivi ha dedicato una puntata speciale all'evento veneziano. Senonché, una volta portata a compimento la brillante esperienza alla 76ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, nuove ed inattese soddisfazioni sono giunte a Daniele Mariotto (qualche settimana più tardi) in occasione della prima edizione del Premio Internazionale "Città di Velletri" alla Carriera Cinematografica - svoltasi, nella celebre cittadina ai Castelli romani, per iniziativa dello sceneggiatore e regista Fernando Mariani - durante la quale il Manager e "reporter" milanese (inizialmente invitato all'evento in veste di Ospite d'onore) ha ricevuto un ulteriore ed autorevole riconoscimento "ad honorem" per le sue attività nel settore della comunicazione in ambito cinematografico. Ricordiamo peraltro che in questa prima edizione del Premio "Città di Velletri" alla Carriera Cinematografica sono stati premiati - tra gli altri - attori come Lina Wertmuller, Lino Banfi, Martine Brochard, Lando Buzzanca e Carlo Verdone oltre a registi e sceneggiatori come i fratelli Avati (Pupi ed Antonio) o un Direttore della Fotografia come Nino Celeste (anche quest'ultimo, ormai, annoverato - nel suo specifico settore di attività professionale - tra i grandi protagonisti della storia del cinema italiano per i meriti acquisiti in lunghi anni di esperienza sul set). Per Daniele Mariotto - in conclusione - un 2019 foriero di riconoscimenti e successi, nel corso del quale il professionista milanese - in passato, tra l'altro, anche membro del Sales & Marketing Executive Board di "Fininvest New Media" - ha esordito in veste di Direttore di Palcoscenico (nel mese di giugno al Teatro Blu di Milano) in occasione della prima rappresentazione a livello nazionale dello spettacolo - teatrale e musicale - "Bandiera Gialla / Il meglio degli anni '60" portato in scena per iniziativa del Gruppo culturale ed artistico "L' Assedio" di cui egli stesso è tra i Soci Fondatori. A partire dallo scorso autunno, Daniele Mariotto è inoltre titolare di una propria rubrica televisiva ("Pensieri ed Emozioni. Idee, citazioni ed aforismi dal mondo dell'arte, della cultura e dello spettacolo") all'interno di un originale ed innovativo 'format" di comunicazione in onda sulle frequenze dell'emittente "Lombardia Tv" ed ha intrapreso - parallelamente alle consuete attività di comunicazione a cui si sta dedicando da tempo - un percorso professionale nella direzione del giornalismo investigativo d'inchiesta su delicate tematiche (e vicende di cronaca) di stretta attualità. Infine, lo scorso 26 ottobre, Daniele Mariotto è stato designato al ruolo di Presidente della Sede di Verona di Accademia Kronos - la più antica Associazione ambientalista a livello europeo - il cui fine è adottare concrete iniziative a tutela dell'ambiente con riferimento alle più aggiornate (ed avanzate) acquisizioni scientifiche in materia di mutamenti climatici, ecosostenibilità ed "economia circolare": una nuova sfida - ed un rinnovato impegno nel sociale - a cui certamente Daniele Mariotto saprà dedicarsi con determinazione e tenacia nella convinzione di poterne trarre utili riscontri sul piano dell'interesse collettivo e della presa di coscienza in merito alla necessità di affrontare le tematiche ambientali (in ogni loro aspetto) in una prospettiva di approccio globale ed onnicomprensivo

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password