Venezia. Video finalisti della 2a Edizione di VIDEOinversi

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 01/09/2019 in Arte e Cultura da leonardo paglialonga
Condividi su:
leonardo paglialonga

Domenica 1 settembre, alle ore 12, presso lo spazio della Regione Veneto nell'Hotel Excelsior del Lido di Venezia saranno presentati i video finalisti della seconda edizione di VIDEOinversi, concorso di videopoesia organizzato dalla Fondazione Oderzo Cultura Onlus dedicato quest'anno a Gabriele D'Annunzio. L'evento si iscrive nel quadro delle manifestazioni collaterali alla 76 Mostra d'Arte cinematografica del cinema di Venezia e prevede l'intervento dei rappresentanti delle istituzioni che l'hanno sostenuto e patrocinato (Carlo Gaino - Presidente di Fondazione Oderzo CulturaMaria Scardellato – Sindaco del Comune di Oderzo, Lara Corte – Assessore alla cultura del Comune di Oderzo, Carlo Masci – Sindaco del Comune di Pescara, Manlio Piva – Presidente della giuria del concorso). 

Nel rispetto del tema del concorso i concorrenti hanno dovuto ideare e realizzare le loro personali interpretazioni video (dal vero, in animazione, in motion graphic, performativa, recitativa ecc.) di una poesia, o parte di essa, di GABRIELE D'ANNUNZIO, autore scelto per questa seconda edizione 2019. Sono state selezionate per la fase finale sei opere audiovisive di autori provenienti da quattro regioni italiane (Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Abruzzo): "Stringiti a me" di Chiara Rossi (Podenzano- PC); "Rimani" di Matilde Santantonio (Riccione - RN); "Vis verum" di Edoardo De Luca (Illasi - VR); "La tomba dei cani" di Maria Mirani (Brescia); "Il piacere sognato" di Marco Galliazzo (Treviso); "La volontà di dire" di Michelangelo Paglialonga (Francavilla al Mare - CH).

Degna di menzione la finalità culturale del progetto. "Nel panorama culturale odierno - si legge nel Regolamento del concorso - l'interesse per la Poesia si rivela ancora elitario e marginale, sia in termini di produzione che di lettura, quale fosse un genere ormai archiviato nei libri scolastici e confinato entro il suo codice espressivo. Con questa iniziativa, Oderzo Cultura intende avvicinare i giovani alla poesia, coniugando questo genere letterario nel linguaggio video e multimediale, oggi avanguardia dell'espressività artistico-culturale."

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza