Ecologia, musica e cultura a FestAmbiente 2014

in Toscana XXVI° appuntamento con la kermesse di Legambiente

pubblicato il 16/08/2014 in Ambiente ed Agricoltura da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino
"Appunti di Rock"

Ultimi fuochi per “FestaAmbiente”, il festival internazionale di ecologia, solidarietà e cultura promosso da Legambiente come ogni anno nel Parco Naturale della Maremma, in località Enaoli nella provincia di Grosseto. Inaugurato l'8 agosto, con un concerto a tutto esaurito della band “Elio e le storie tese”, la rassegna quest'anno come tema ha proposto “è bello vivere in Italia”, con stand gastronomici, musica e cinema all'insegna del “brand italiano” e la lotta contro tutte le mafie. Grande spazio come sempre alla musica, con il palco di Enaoli calcato da Piero Pelù, Cristiano de Andrè, l'Orchestra di piazza Vittorio, Stefano Bollani, la Bandabardò e nell'occasione della “notte bianca” di Ferragosto Roy Paci e gli Aretuska, aperti dalla folk band maremmana “I Matti delle Giuncaie” e seguiti dai gruppi musicali “Riforma” e “La Bottega del Ciarlatano”. Musica e cultura si sono incontrati a ferragosto anche nella suggestiva cornice dei “tramonti dell'uliveto”, una location completamente immersa nel verde bucolico maremmano, con la presentazione del libro “Appunti di Rock – dai Led Zeppellin ai Nirvana” a cura del musicista Andrea Gozzi, accompagnato e introdotto dallo scrittore Sacha Naspini, la lettrice Virginia Bardoni e il basso di Scott Stammers. FestAmbiente è anche dibattiti, all'insegna del turismo sostenibile e l'Italia da salvare, senza dimenticarsi la questione “Costa Concordia” e la via della “green economy”. Non sono mancate le mostre, dedicate alla salvaguardia del lupo come “medwolf”, o il ricordo del fumettista Bruno d'Alfonso, insieme a “terra amara” e “points of wiew, così come i moltissimi stand, dedicati alla bio energia e all'abitare sostenibile, cui hanno fatto capo iniziative di sostegno. La cultura a FestaAmbiente è rappresentata anche dal “Clorofilla film festival”, il “non festival”, come viene definito dagli organizzatori, in quanto ha superato la stessa definizione, e che vede nella rassegna di Legambiente un ricco programma dove vengono presentati, nell'apposito spazio del cinema all'aperto, i migliori lavori cinematografici dedicati alla terra e all'Italia, con documentari e corti. FestaAmbiente chiuderà la XXVI edizione il 17 agosto, con un'altra “notte bianca e un ricco programma denso di eventi, all'insegna del rispetto per la terra e del vivere sostenibile. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password