Miele Italiano dal produttore al consumatore

Scegli solo miele Italiano per la tua tavola

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 18/03/2021 in Ambiente ed Agricoltura da Marco Cazzola
Condividi su:
Marco Cazzola

Per il miele scegli solo quello italiano e prodotto da piccoli apicoltori

La produzione di miele in Italia negli ultimi periodi ha subito un calo notevole dovuto in primis all’utilizzo incontrollato di pesticidi e al maltempo, cause che hanno impedito  e compromesso le fioriture, altro fattore che sta mettendo a dura prova la produzione del mieie sono i cambiamenti climatici che sono nocivi tanto per l’uomo che per le api e altri insetti impollinatori. Ne hanno risentito alcune tipologie di produzioni importanti, miele di acacia al nord e di agrumi al sud. Ma anche la produzione di millefiori è stata scarsa. 

Quasi la metà del miele estero in Italia arriva da due soli paesi: Ungheria con più di 8 milioni e mezzo di chili e Cina con circa 3 milioni di chili ai vertici per l’insicurezza alimentare.

Evitiamo quindi se possibile di portare in tavola prodotti provenienti dall’estero, che spesso sono di bassa qualità e poco controllati, come consiglia la Coldiretti è meglio verificare con attenzione l’origine in etichetta oppure rivolgersi direttamente agli apicoltori e consumate miele Italiano e genuino.

Il mondo delle api è meraviglioso, tutto da scoprire, interessante e curioso per tutti, dai bambini agli anziani.

Apicoltura la Libellula è nata 5 anni fa e pian piano si è ingrandita offendo un miele buono e genuino in ben 7 gusti diversi. I nostri obiettivi principali sono il benessere e la sopravvivenza di questo magnifico insetto, produrre un miele ottimo e offrire ai clienti che vengono a trovarci un pizzico di tranquillità.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password