In Abruzzo non avvicinatevi agli orsi. La tutela degli animali è al primo posto nel Parco Nazionale

pubblicato il 26/06/2020 in Ambiente ed Agricoltura da Marica Marietti
Condividi su:
Marica Marietti

A Villalago, paese turistico del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, è stata emanata un'ordinanza che vieta l'avvicinamento agli orsi, anche ai soli fini fotografici.

"È istituito il divieto di transito assoluto, sia veicolare che pedonale lungo la pista forestale che collega l’abitato di Villalago con le località Macchia di Rose ad esclusione di residenti e delle ditte specificatamente autorizzate per ragioni di lavoro; è istituito il divieto di circolazione e transito assoluto, sia veicolare che pedonale ad eccezione dei mezzi autorizzati per ragioni di lavoro lungo la strada Panoramica alta quarto avanti; è istituito il divieto di circolazione e transito pedonale e carrabile lungo la strada denominata Sciore Renzo ad eccezione dei residenti e dimoranti di Villalago (panoramica bassa). Inoltre è istituito il divieto di avvicinamento anche ai soli fini fotografici su tutta la strada comunale, in via Renzo Sciore, (panoramica bassa) anche ai residenti, come pure non è consentito avvicinarsi agli orsi a piedi, in auto o con qualunque mezzo a una distanza inferiore ai 300 metri”.

L'ordinanza è stata emessa in seguito all'episodio di alcune persone che si erano avvicinate a un'orsa e ai suoi quattro cuccioli scesi in paese per cercare cibo. Il sindaco di Villalago intende, con il provvedimento, salvaguardare la cittadinanza e gli animali che sono fortemente minacciati dalla presenza umana. Gli animali selvatici creano curiosità ed è frequente che le persone vogliano avvicinarsi per osservarli da vicino e magari donare loro del cibo. Pratiche sbagliate e dannose che mettono a rischio l'incolumità delle persone (dato soprattutto dall'imprevedibilità dell'animale) e degli animali che abituandosi alla presenza antropica e tendendo ad avvicinarsi agli esseri umani vengono abbattuti poiché considerati pericolosi.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password