Sardegna, risultati campagna istituzionale di promozione: "Un grande e vincente investimento"

L'Assessore Chessa: "Portato l'isola nel mondo"

pubblicato il 17/12/2020 in Alla scoperta della Sardegna da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

"Sono soddisfatto per il fatto che i numeri siano dalla nostra parte e che la stampa si sia espressa in maniera eccezionale rinnovando i temi che abbiamo affrontato, sono soddisfatto sui risultati degli investimenti sui campionati del mondo, oggi ci saranno i referenti di questi campionati, ci saranno il Cagliari Calcio, la Dinamo Sassari e tutti i soggetti della stampa regionale. Sono soddisfatto a nome di tutti, è stato un investimento azzeccato, circa 2 milioni". Così l'Assessore al Turimo Gianni Chessa in occasione della conferenza stampa di presentazione dell'esito della campagna di comunicazione istituzionale realizzata attraverso diverse azioni promosse dallo stesso Assessorato. All'evento, svoltosi presso il Business Center dell'Aereporto internazionale Cagliari-Elmas.

Futuro

"Oggi parleremo anche del futuro, di una nuova campagna promozionale, che vorrei fare in maniera continuativa, di un anno che si ripete a sua volta. Prima dobbiamo imparare a parlare della Sardegna e poi dobbiamo spostarci. Abbiamo fatto anche una campagna su 14 aeroporti, sono stati apprezzati molto i video, come vedete la Sardegna è nel mondo. Abbiamo fatto una campagna tra pubblicità locale ed eventi sportivi, grazie anche a testimonial importanti come il Cagliari e la Dinamo, e cosa molto importante, mentre tutto il mondo era fermo, noi siamo riusciti a parlare di Sardegna. La Sardegna è sempre più conosciuta, anche se siamo un puntino, non contiamo niente, siamo solo un milione e 600.000 abitanti, spesso non siamo conosciuti, ma io voglio fare questo salto di qualità insieme a voi"

I pilastri della campagna istituzionale.

"Pilastri della campagna? L'archeologia su tutti. Io punto molto sul turismo archeologico. Sabato ci sarà un evento su questo, Archeologica. Sabato puntiamo a valorizzare tutta l'archeologia, questo tipo di turismo innesca un sistema di occupazione importante, dobbiamo crederci. Ci vantiamo di avere 7000 nuraghi, dobbiamo fare raccontare questa storia dagli addetti ai lavori e portarla in tutto il mondo. Un evento all'evento. È stato un anno difficile e per questo ho investito qualcosa di più nella campagna, tutte queste azioni di marketing hanno dato grandi risultati. Quest'estate sapevamo di dover puntare sul turismo nazionale e locale, e sono arrivate 11 milioni di presenze in un mese e mezzo. Ciò dimostra che si può vivere nel rispetto del Covid e della prevenzione".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password